La Russia tra sanzioni internazionali e nuovi scenari economici globali

Pubblicato il 30 Luglio 2020

La perdita di 5 miliardi di export italiano verso la Russia a causa delle sanzioni. La politica dell’ “Import Substitution” di Putin e il concetto di “Make with Italy”. L’attrattività russa per gli investimenti esteri. L’avvicinamento della Russia alla Cina e i rischi per l’Italia.

La Federazione Russa è un paese verso cui sono in atto sanzioni europee ed americane. È allo stesso tempo una destinazione importante per l’export italiano, soprattutto per il settore dei macchinari, del fashion e del food, un export che a causa delle sanzioni ha perso circa 5 miliardi di euro negli ultimi 5 anni. Mentre è in atto una situazione di stallo del regime sanzionatorio, la Russia sta ridefinendo le proprie supply chain, con un avvicinamento verso la Cina che mette a rischio alcuni settori del Made in Italy.

Sugli effetti delle sanzioni internazionali verso la Russia e sul ruolo di questo paese nei nuovi scenari dell’economia globale, per la rubrica AWOS Talks Paolo Quercia, Direttore del Comitato Scientifico di AWOS e docente di Studi Strategici all’Università di Perugia, ha intervistato Roberto Corciulo (in foto), Presidente di IC&Partners, uno dei massimi esperti in Italia di internazionalizzazione.

Per vedere la prima parte dell’intervista CLICCA QUI

Per vedere la prima parte dell’intervista CLICCA QUI

Iscriviti alla nostra
newsletter

Rimani aggiornato sul complesso mondo delle sanzioni e dell’export control.
Scopri in anteprima convegni e eventi organizzati da AWOS.

© AWOS - A World of Sanctions.
Via Oberdan, 10 - 37121 Verona (ITA)
C.F. 93272880233 - P.IVA 04805390236

Tel.: +39 045 9298085
Mail: segreteria@aworldofsanctions.org

Privacy Policy

Segui AWOS su